PRO LOCO - SARSINA
Pro Loco di Sarsina APS          Piazzetta Lucio Pisone, 3 - 47027 Sarsina (FC) Tel 0547 94883                                                                 info@prolocosarsina.it
LA MUSICA CHE UNISCE: progetto Pro Siria della Liuteria Pietro Morbidelli di Sarsina
Mostre
La Liuteria Pietro Morbidelli di Sarsina, dopo l’attività di riparazione di sette strumenti musicali effettuata nella città di Damasco, e volta al ripristino dell’insegnamento e delle attività culturali del suo Teatro Nazionale dell’Opera, promuove ora la donazione di un’arpa per l’apertura, sempre a Damasco, di una scuola che includa una “Classe di arpa” con la docenza dell’arpista siriana Rahaf Chickani. La donazione dell’arpa avverrà a Sarsina il prossimo 1° febbraio all’interno di un evento culturale costituito da un concerto, tenuto dalla stessa arpista Rahaf Chickani con lo strumento donato, e da una mostra denominata “Dietro le quinte”, con l’esposizione di costumi originali e bozzetti di Opere realizzate dallo scenografo e costumista Luca Dall’Alpi. Obiettivo dell’esposizione è di mostrare quanto succede dietro l’allestimento di un’Opera Lirica: un repertorio, quello del Melodramma, del quale l’Italia è considerata la “patria” con compositori illustri che vanno da Leoncavallo a Verdi, da Mascagni a Puccini, e con Teatri di prestigio mondiale. All’interno della mostra sarà altresì esposta un’immagine della “Sacra sindone”, realizzata su vetro dal fotografo Danilo Mauro Malatesta, e verranno esposti strumenti musicali del maestro liutaio cesenate Renzo Romita. L’inaugurazione della mostra, allestita all’interno del Centro Studi Plautini di Sarsina in Via IV Novembre 13, si svolgerà sabato 1° febbraio 2020, alle ore 16. La stessa sarà poi visitabile fino a venerdì 7 febbraio. Alle ore 17:30, sempre di sabato 1° febbraio, all’interno del Museo Archeologico Nazionale di Sarsina, in Via Cesio Sabino 39, si terrà un concerto delle arpiste Rahaf Chickani e Stefania Betti, insieme alle allieve della “Classe di arpa” del Conservatorio di Musica “Bruno Maderna” di Cesena. “La musica è un linguaggio universale – commentano il Sindaco Enrico Cangini e l’assessore alla Cultura Filippo Collinelli – che unisce popoli e culture diverse, con il suo messaggio universale di Pace e di creatività. Siamo orgogliosi che il nostro concittadino Pietro Morbidelli, attraverso la sua arte artigiana, sia ambasciatore Sarsinate di questi profondi valori in una terra, come quella Siriana, di profonde radici culturali, purtroppo messe a repentaglio da una difficile situazione geopolitica.» La mostra e l’intero progetto sono realizzati dalla Liuteria Pietro Morbidelli in collaborazione con il Comune e la Pro-Loco di Sarsina, e con il supporto del Conservatorio di Musica “Bruno Maderna” di Cesena. L’evento beneficia del Patrocinio del Comune di Sarsina e del Conservatorio di Musica “Bruno Maderna” di Cesena.
Pro Loco di Sarsina APS    Piazzetta Lucio Pisone, 3 - 47027 Sarsina (FC) Tel 0547 94883                                                           info@prolocosarsina.it
PRO LOCO - SARSINA
Mostre
LA MUSICA CHE UNISCE: progetto Pro Siria della Liuteria Pietro Morbidelli di Sarsina
La Liuteria Pietro Morbidelli di Sarsina, dopo l’attività di riparazione di sette strumenti musicali effettuata nella città di Damasco, e volta al ripristino dell’insegnamento e delle attività culturali del suo Teatro Nazionale dell’Opera, promuove ora la donazione di un’arpa per l’apertura, sempre a Damasco, di una scuola che includa una “Classe di arpa” con la docenza dell’arpista siriana Rahaf Chickani. La donazione dell’arpa avverrà a Sarsina il prossimo 1° febbraio all’interno di un evento culturale costituito da un concerto, tenuto dalla stessa arpista Rahaf Chickani con lo strumento donato, e da una mostra denominata “Dietro le quinte”, con l’esposizione di costumi originali e bozzetti di Opere realizzate dallo scenografo e costumista Luca Dall’Alpi. Obiettivo dell’esposizione è di mostrare quanto succede dietro l’allestimento di un’Opera Lirica: un repertorio, quello del Melodramma, del quale l’Italia è considerata la “patria” con compositori illustri che vanno da Leoncavallo a Verdi, da Mascagni a Puccini, e con Teatri di prestigio mondiale. All’interno della mostra sarà altresì esposta un’immagine della “Sacra sindone”, realizzata su vetro dal fotografo Danilo Mauro Malatesta, e verranno esposti strumenti musicali del maestro liutaio cesenate Renzo Romita. L’inaugurazione della mostra, allestita all’interno del Centro Studi Plautini di Sarsina in Via IV Novembre 13, si svolgerà sabato 1° febbraio 2020, alle ore 16. La stessa sarà poi visitabile fino a venerdì 7 febbraio. Alle ore 17:30, sempre di sabato 1° febbraio, all’interno del Museo Archeologico Nazionale di Sarsina, in Via Cesio Sabino 39, si terrà un concerto delle arpiste Rahaf Chickani e Stefania Betti, insieme alle allieve della “Classe di arpa” del Conservatorio di Musica “Bruno Maderna” di Cesena. “La musica è un linguaggio universale – commentano il Sindaco Enrico Cangini e l’assessore alla Cultura Filippo Collinelli – che unisce popoli e culture diverse, con il suo messaggio universale di Pace e di creatività. Siamo orgogliosi che il nostro concittadino Pietro Morbidelli, attraverso la sua arte artigiana, sia ambasciatore Sarsinate di questi profondi valori in una terra, come quella Siriana, di profonde radici culturali, purtroppo messe a repentaglio da una difficile situazione geopolitica.» La mostra e l’intero progetto sono realizzati dalla Liuteria Pietro Morbidelli in collaborazione con il Comune e la Pro-Loco di Sarsina, e con il supporto del Conservatorio di Musica “Bruno Maderna” di Cesena. L’evento beneficia del Patrocinio del Comune di Sarsina e del Conservatorio di Musica “Bruno Maderna” di Cesena.